Taggia – Arma

La Costa, Valle Argentina

Città millenaria e patria della secolare oliva taggiasca, Taggia è la porta d’ingresso alla splendida Valle Argentina.
È una città dalla doppia anima, quella più interna, medievale, storicamente contadina, e quella moderna, turistica, che digrada verso la costa, paradiso di mare e grandi spiagge sabbiose. Questa è Arma. Due anime collegate sotto l’aspetto urbanistico dal popoloso quartiere di Levà, che di fatto le unisce.

Quindi una Taggia con due centri abitati, con caratteristiche e peculiarità diverse che amalgamano un suggestivo mix di mare, natura, storia, cultura, sport e buona cucina.

Capitale storica dell’entroterra ligure occidentale, senza essere “troppo entroterra”, Taggia conserva il suo carattere rurale e tipico, la sua mentalità rivolta alle produzioni agricole e floreali di qualità. Olive, quindi olio extravergine di oliva, poi vino, con il recente recupero del Moscatello, storico vino locale, un tempo servito sulla tavola di Papi e Sovrani di tutta Europa, prima che per quasi tre secolo se ne perdessero le tracce.

In tempi più vicini a noi, i fiori e il verde ornamentale hanno arricchito l’economia agricola tabiese.
Poi c’è la Taggia storica, un monumento diffuso a cielo aperto tutto da scoprire. Chiusa da secolari cinte di mura, con settori interni all’abitato e poi ampi settori esterni, cinquecenteschi, con torri e porte di accesso, al suo interno si scopriranno palazzi signorili, soprattutto lungo via Soleri, con i suoi portici tardomedievali. Taggia di pietra, dunque, aperta come un ventaglio sotto il suo castello, che oggi è sede di spettacoli en plein air, per emozioni uniche. Taggia popolata di luoghi sacri, dalla parrocchiale agli oratori delle confraternite, i Rossi e i Bianchi, le chiese dei conventi, le cappelle e le tante edicole sacre.

Fuori le mura, chiesa e convento dei Domenicani meritano una visita, per i pregi architettonici, le silenti armonie del chiostro e i capolavori pittorici e scultorei, in gran parte risalenti al tardo medioevo.

Per il visitatore è un’emozione unica solcare i selciati delle strade più a valle, così come scoprire i vicoli stretti della parte alta. Ad ogni angolo, un muro, un portale, una decorazione architettonica racconta un pezzo di storia.
Che è poi quella che si riflette nelle feste, sentitissime: la notte di fuochi di San Benedetto a febbraio, con falò e “furgari”, fuochi artificiali artigianali, accompagnati da ambientazioni e corteo storico che riporta agli inizi del Seicento. E poi la festa della Maddalena a luglio, simbolo della vittoria della Natura sul calore estivo. In ogni occasione si rinnovano anche le tradizionali preparazioni dolciarie e gastronomiche in genere, dai canestrelli e biscuteli alle torte salate, allo stoccafisso.

Poi si esce dalla città percorrendo il suo splendido ponte antico, che ha seguito il corso del torrente Argentina.
Anche Arma, dal canto suo, può vantare una storia millenaria. Il suo nome deriva dalla lingua ligure preromana. Arma vuol dire “grotta” e la grotta c’è, con tanto di santuario al suo interno: il Santuario Grotta della SS. Annunziata detto dell’Arma. Per pochi metri si trova nel territorio di Sanremo, sul confine con Bussana, ma il suo affaccio è sul mare e le spiagge di Arma.

Il mare e le spiagge di Arma sono chiusi a Ponente dal torrione difensivo sopra la grotta e a Levante dalla foce del torrente, a margine di un piccolo approdo, la Darsena. La spiaggia di Arma vuol dire corsa mattino e sera sulla sabbia. Alba e tramonto struggenti. Fondale sabbioso, adatto ai bambini, al gioco, al relax. Salmastro che si perde tra le strade della zona a mare, che fu di pescatori e naviganti, protetti dalla cappella di San Giuseppe e dalla devozione per Sant’Erasmo.

Una Taggia sportiva grazie alle due ciclabili, quella del parco marino Riviera dei Fiori e quella che collega i due centri abitati, alle innumerevoli escursioni in Valle Argentina, ai numerosi campi da tennis. Non a caso è città natale di Fabio Fognini, entrato lo scorso anno nella top ten dei migliori giocatori del mondo e tra i più grandi tennisti italiani di sempre.
Insomma, a Taggia troverete tutto e tutto è a portata di mano. Altrimenti che Liguria sarebbe.

This post is also available in: English Deutsch Русский Français

Potrebbe interessarti…

Riva Ligure

Riva Ligure

Si respira l’antico fascino marinaro a Riva Ligure, piccolo borgo oggi fulcro del turismo con la sua costa e il suo...

Privacy Policy Cookie Policy